Neuropsichiatria / Neuroscienze

Le neuroscienze sono l'insieme degli studi scientificamente condotti sul sistema nervoso, l’evoluzione diagnostica e terapeutica della neuropsichiatria e psicoterapia.

Tradizionalmente le neuroscienze sono state viste come un ramo della biologia, attualmente sono un campo interdisciplinare che collabora con altri ambiti di studio come la medicina e in questo contesto con la biomedicina, chimica, informatica, ingegneria, linguistica, psicologia, sociologia, matematica, filosofia, fisica.
Il raggio d’azione delle neuroscienze si è ampliato per includere diversi approcci che studiano gli aspetti molecolari, cellulari, dello sviluppo, strutturali, funzionali, evoluzionistici, computazionali e medici del sistema nervoso.

Le neuroscienze si avvalgono di tecniche di neuroimaging funzionale in grado di studiare gli aspetti molecolari delle singole cellule nervose, fino al funzionamento complessivo del cervello consentendo di produrre e valutare:

  • dati oggettivi/biologici su disfunzioni psico-emozionali o patologie (come le malattie mentali)
  • diagnosi più veloci, prognosi più accurate
  • progressi del paziente nel corso del tempo

Lo studio scientifico analizza il sistema nervoso in tutti i suoi aspetti integrati allo status psico-fisico del paziente: come è strutturato, come funziona, come si sviluppa, il suo cattivo funzionamento e come quest’ultimo possa essere cambiato.
Le neuroscienze quindi partono dall’applicazione dei principi della biologia associati all’aspetto comportamentale, sociale, affettivo e cognitivo in relazione a meccanismi genetici, fisiologici e dello sviluppo.

Richiesta informazioni

La Dott.ssa R. Prete è a tua disposizione per rispondere a domande e/o richieste specifiche

COMPILA IL MODULO

Condividi questa pagina su: